Sostenere il Nepal con la produzione dell'olio di Palmarosa

pubblicato il 04/06/2020
da Alice Crepax Giordana

L'olio essenziale di Palmarosa non ha solo un grande valore dal punto di vista dell'utilizzo fisico ed emotivo, ma è un olio che coinvolge persone e sostiene l'economia di un paese che vive in una stato di difficoltà significativo e spesso sottovalutato. Portare lavoro, stimolare una nuova agrcoltura, ottimizzare le coltivazioni sta permettendo ad alcune aree del Nepal un aiuto concreto. Quando gli olii sono fatti con amore e con gioia si sente anche nel prodotto finale e ne gioviamo tutti.


Sempre a proposito di Palmarosa che avrete capito, mi piace assai, mi sono permessa di tradurre, probabilmente male (ups!), un estratto di un podcast che trovate sul sito di doterra USA.

Eccolo qui. Si parla di approvvigionamento sostenibile, che è uno dei motivi per cui ho scelto di collaborare con doterra

Ci siamo seduti con Bishnu Adhikari, il direttore del co-impact sourcing strategico di doTERRA, per parlare di come doTERRA ti porti questo meraviglioso olio di Palmarosa.

Bishnu, grazie mille per essere  con noi oggi a parlare di Palmarosa e co-impact

Bishnu Adhikari: Grazie. È un privilegio, doTERRA procura olio di Palmarosa dal Nepal, e io sono un cittadino nepalese.

doTERRA: È incredibile che tu abbia una connessione così personale con questo olio.Raccontaci perché doTERRA ha scelto di procurarsi Palmarosa proprio dal Nepal?
Bishnu: Sicuramente per un paio di ragioni principali. Palmarosa cresce molto bene se il clima è umido e piovoso. La parte orientale del Nepal, in realtà la parte sud-orientale del Nepal, dove vi sono piogge monsoniche intense e temperature elevate, è un'ottima area in cui Palmarosa può crescere. Inoltre, ci sono zone umide dove cresce e fiorisce molto bene; in quel particolare angolo del paese ci sono agricoltori di sussistenza cioè che non hanno alcun reddito diverso dalla loro normale coltivazione di grano che producono nelle loro terrazze.

doTERRA: Wow.

Bishnu: Quindi, quando abbiamo introdotto Palmarosa in quella zona e abbiamo iniziato a coltivare e distillare, abbiamo introdotto un reddito aggiuntivo per le famiglie. Di solito non hanno altre fonti di guadagno nelle loro famiglie.

doTERRA: Giusto.

Bishnu: Quindi è un reddito aggiuntivo, specialmente per le donne che coltivano questa specie di pianta. Circa 400 famiglie sono coinvolte in questa coltivazione e circa l'80% di loro sono donne.

doTERRA: Wow.

Bishnu: E la maggior parte di loro non ha altre entrate provenienti dalla loro famiglia. Quindi noi, intendendo doTERRA, acquistando Palmarosa da quella zona, abbiamo messo entrate supplementari, in particolare denaro ma non solo, nelle mani di quelle donne che altrimenti non avrebbero altre entrate economiche.

doTERRA: È incredibile, e sono sicuro che fa una tale differenza nella loro vita deriva da questo raccolto extra, in più ora sono in grado di crescere le coltivazioni e ottenere quella fonte di reddito aggiuntiva.

Bishnu: Proprio così, e specialmente nel contesto di questo paese senza sbocco sul mare, ci sono meno opportunità di esportazione.

doTERRA: Giusto.

Bishnu: Anche se è un paese situato in una posizione unica e ha molte specie vegetali uniche, a causa del fatto che non hanno accesso al trasporto adeguato o ad un porto di spedizione, è molto difficile per loro portare le loro cose fuori dal paese.

doTERRA: Giusto.

Bishnu: doTERRA è arrivata lì e ha organizzato tutto questo — prendere accordi per loro per essere in grado di vendere e guadagnare un reddito extra per la loro famiglia è un aiuto incredibile nel ridurre la povertà in quella zona.

doTERRA: E penso che sia così importante che tutti quelli che ascoltano questa intervista possano capire perché questa è una cosa che doTERRA pone come priorità quando si approvvigiona di oli da tutto il mondo, assicurandosi di aiutare le persone con cui stanno lavorando, garantendo pagamenti giusti e puntuali e che stanno aiutando a cambiare la vita delle persone con cui lavorano.

Bishnu: Con questa coltivazione palmarosa, ci sono due vantaggi speciali. Uno è un vantaggio ambientale perché è una coltivazione incrociatae quindi altre colture possono prosperare mentre cresce. Ed è davvero buono per il controllo di altre erbe infestanti che crescono in quella zona. Due, ha un vantaggio di impatto sociale perché doTERRA, attraverso queste operazioni di acquisto, crea 450 posti di lavoro aggiuntivi in quella zona. Questa è una nuova pratica commerciale per quella particolare piccola comunità, finalmente possono essere pagati in tempo, finalmente vengono trattati in modo  onesto e, allo stesso tempo, hanno un acquirente garantito.

doTERRA: Assolutamente sì.
doTERRA: Bishnu, quali diresti che sono le parti più importanti di questa storia di approvigionamento per Palmarosa?

Bishnu: Il vantaggio ambientale, legato alla sua coltivazione incrociata,che non ha modificato le terrazze dove crescono già il grano per i loro usi quotidiani è incredibile. Sarebbe stata solo terra sprecata, invece così la usano.

doTERRA: Giusto.

Bishnu: Quindi è un vantaggio per loro. La Terra sprecata: se lasciata incolta, di solito viene erosa da forti piogge monsoniche, ma con queste piante,si copre l'area e si controlla anche l'erosione.

doTERRA: Wow.

Bishnu: Questo è un vantaggio ambientale molto forte.

doTERRA: Sì, assolutamente.

Bishnu: Questo è il primo fattore. Il secondo invece è, la risoluzione di una situazione di povertà. Creiamo posti di lavoro, paghiamo in tempo e paghiamo equamente. Il terzo fattore, molto importante, è che non avevano mercato. Anche se  in passato avessero avuto disponibilità del prodotto, non avrebbero avuto un posto dove vendere. Ora hanno un acquirente garantito perché hanno una relazione con noi, con doTERRA. Quindi sì, questi sono i tre vantaggi che io penso siano i maggiori vantaggi.

doTERRA: Penso che siano incredibili, ed è ciò che aiuta a rendere la storia di Palmarosa così bella. C'è qualcos'altro, prima che finiamo, che vorresti raccontrci del sourcing di Palmarosa?

Bishnu: Un paio di cose. La palmarosa è una pianta autoctona del continente indiano. Se guardiamo agli antichi indiani, i medici indiani in passato usavano l'olio di palmarosa, ed è stato solo in quel continente in pratica per migliaia di anni. Ora invece sta arrivando nel resto del mondo.
Ed è bello e giusto che provenga dall'area nativa per poi essere portato nel resto del mondo.









Cerca il consulente più vicino a te


Cerca





Contattaci per avere maggiori informazioni





Area riservata







Scarica l'eBook

Compila i campi per ricevere gratis l'eBook
Benefici emozionali dell'aromaterapia.


Privacy Policy      Cookie Policy